Archeologia - Iulia Concordia

IULIA CONCORDIA: Tremila anni di storia

Su un modesto rilievo della pianura orientale abitata dai Veneti, sorse, già nell’età del Ferro, il villaggio protostorico che  nel 42 a. C divenne la colonia romana di Iulia Concordia. Fiorente nei primi due secoli dell’impero, fu baluardo, insieme ad Aquileia, del confine orientale. Sarà però proprio la sua collocazione geografica ad esporla tra III e IV secolo alle invasioni barbariche che segnarono l’inizio di un suo progressivo declino. Dalla fine del IV sec. d.C. però, con il diffondersi del Cristianesimo, Concordia divenne sede episcopale. Il Vescovo vi ebbe residenza fino a XVI secolo, periodo cui appartiene la costruzione del Palazzo Municipale. A partire dall’alto medioevo il ruolo della città andò decadendo.

Un itinerario sulle tracce della storia

E’ possibile incontrare l’antica Iulia Concordia attraverso la visita alle sale museali del Palazzo Municipale, alla zona monumentale, ai siti archeologici dislocati nel centro città ed infine al Museo Nazionale Concordiese di Portogruaro.
Capolinea del percorso archeologico è il Palazzo Municipale. La visita alle sale, grazie non solo ai reperti esposti, ma anche all’utilizzo di una postazione informatica, offre l’opportunità di esplorare i molteplici aspetti della vita e della storia di Iulia Concordia.

La successiva passeggiata archeologica, una sorta di viaggio nel tempo e nello spazio, potrà proseguire presso la zona monumentale che comprende: la sala della via Annia, gli edifici paleocristiani, il Battistero e la Cattedrale.

Successivamente sarà possibile scoprire  quanto rimane della città antica toccando i siti più significativi dell’antica colonia  lungo i "Percorsi archeologici" . Essi comprendono il vicolo dei mosaici, la zona delle terme e delle mura, l’area del ponte romano, delle domus e del teatro. Lungo il tracciato vi sono punti di sosta con cartellonistica informativa. La visita potrà concludersi a Portogruaro presso il Museo Nazionale Concordiese, che raccoglie i molteplici reperti romani e paleocristiani emersi nel corso della lunga e ricca storia di scavi archeologici. 

Infine presso il Circolo Antiqui/Biblioteca civica è presente una sezione specializzata di documentazione su Concordia antica che comprende materiali bibliografici e multimediali.

Oltre alla visita è possibile partecipare nel corso dell’anno alle molteplici attività organizzate o ospitate presso le Sale del Palazzo Municipale o del Circolo Antiqui. In queste occasioni archeologi ed educatori museali  avvicinano i visitatori al patrimonio archeologico con modalità colloquiali…


(Per la pianta dei percorsi archeologici nella città scarica il PDF a piè di pagina)

Informazioni sulle attività nelle altre sezioni del sito.



SALE MUSEALI

Le sale museali del Palazzo Municipale, attraverso i reperti esposti e gli strumenti informatici, avvicinano i cittadini al patrimonio archeologico, contribuendo attraverso l'azione didattica a sperimentare il museo quale realtà utile alla comprensione della storia del territorio.
Con il Circolo Antiqui rientra in un piano di azioni finalizzate a rendere più organica ed efficace la gestione del patrimonio storico-archeologico di Concordia Sagittaria.

Per informazioni:

tel. 0421 270360

email comune@comune.concordiasagittaria.ve.it (IV settore - Responsabile dott. Michelangelo Dal Pos)


 

Contatti della biblioteca:

Circolo Antiqui - Biblioteca civica di Concordia Sagittaria
Via Roma, 140 - 30023 - Concordia Sagittaria (VE)
Tel. 0421 270442 - Fax 0421 270216 - 275364

Orario

LunedìChiuso
Martedì8.30 – 12.30 / 14.00 - 17.50
Mercoledì8.30 – 12.30 / 14.00 - 17.50
Giovedì8.30 – 12.30 / 14.00 - 17.50
Venerdì8.30 – 12.30 / 14.00 - 17.50
Sabato8.30 – 12.30

Mappa del sito:

Altre informazioni: